ACLI Racale: Società agricola cooperativa
La patata Siglinde

La patata Siglinde del Salento

Coltivazione patata
Ricette con patate
Corsi nel Salento
 
 

Chi siamoIDove siamolContatti

 

La coltivazione della patata Siglinde

Coltivazione patate: la semina

L'area di coltivazione della patata "Siglinde" del Salento ha caratteristiche particolari ed uniche tanto da rivendicare il riconoscimento della D.O.P. (Denominazione d'Origine Protetta) e di " Prodotto Tradizionale di Puglia".
La penisola Salentina si affaccia, a sud ovest, sul Mar Ionio e i comuni che vi risiedono godono d'inverni miti con piogge esigue tutto l'anno, condizioni climatiche ideali per la crescita della varietà "Siglinde del Salento".
Coltivazione patate Il tubero affonda le radici nella fertile terra rossa adagiata sui pendii che dolcemente scendono verso il mare, il substrato terroso e fresco nella tarda primavera e di facile accesso dopo le piogge.

La semina è spesso preceduta dalla "pregermogliazione", una tecnica che seleziona i tuberi migliori ed abbrevia il ciclo vegetativo. I germogli così ottenuti sono posti nel terreno soffice ad una profondità di 8 - 12 cm.
I solchi distano tra loro 60 - 80 cm e le piante si distanziano circa 30 cm. Le tecniche di coltura, grazie alla naturale vocazione delle aree a questo tipo di coltivazione, sono improntate ad un uso limitato dei trattamenti fitosanitari ed orientate verso tecniche di coltivazione integrata.
I coltivatori curano direttamente i campi sino al raccolto che comincia già nel mese di marzo e se la coltura è in serra anche prima, per entrare nel pieno tra metà aprile e metà maggio.

Dopo il taglio della parte aerea della pianta si procede a rovesciare la terra con gli assolcatori che portano in superficie i tuberi, questi sono prelevati manualmente dai raccoglitori lungo i filari.
Coltivazione patate: la raccolta
Il tipo di patata a breve ciclo di coltura richiedono l'intervento manuale per preservare l'integrità dei tuberi. Le patate raccolte in primavera non sono lavate, per questo piccole tracce di terra rossa rimangono sui tuberi, conferendo a questo prodotto una caratteristica tipica che il mercato apprezza.
Le patate raccolte vengono avviate ai nastri trasportatori, private di quelle spezzate e non idonee prima di giungere alle macchine calibratrici che selezionano il raccolto in ragione della misura dei tuberi.
Il confezionamento avviene in rapporto alle esigenze del cliente dai 5 ai 25 kg sino ai "big bag".

Coltivazione patate: F8

  • Da giugno in poi, sino a fine estate, di dissoda il terreno, esponendo all'aria ed al sole gli strati più profondi.
  • In estate si arricchisce il terreno incorporando letame e fosforo.
  • A fine estate si frantumano le zolle e con la fresatura d'autunno si livella la superficie dei campi prima della semina.
  • La semina avviene nelle prime settimane di dicembre, intorno a Santa Lucia.
  • D'inverno le attività di cura proseguono con la "sarchiatura" e la "rincalzatura" che favoriscono lo sviluppo dei tuberi e li proteggono dagli attacchi dei funghi e dei parassiti.
  • Da marzo le piante ormai alte sono man mano recise e una settimana dopo inizia la raccolta dei tuberi che prosegue sino all'inizio dell'estate.
  • le patate Siglinde appena colte e accuratamente selezionate, giungono freschissime sulle tavole del centro e del nord Europa.
 
 

SOC. AGR. COOP. ACLI - RACALE  © 2011    Via Prov.le Racale - Ugento Km 1,1    73055 Racale (LE)    P.IVA: 00231210758

             Salento